Massaggio
La ritenzione idrica è un fenomeno che si manifesta con l’accumulo di liquidi all’interno dei tessuti. Il ristagno di queste sostanze, naturalmente, non può dare alcun effetto positivo, in quanto il mancato ricircolo di questi materiali porta alla formazione di scorie, tossine e molecole ossidanti che recano ulteriori danni alla cute.
 
Tuttavia, cos’è che causa la ritenzione idrica? Da un punto di vista meccanico, il tutto è da imputare ai capillari e ai vasi linfatici presenti al di sotto della cute. Si tratta di condotti di sangue o linfa che hanno un diametro interno inferiore al milionesimo di metro, per cui è molto facile che si ostruiscano.
 
Questa ostruzione può avvenire in diversi modi. Per via di un eccesso di grassi o di colesterolo, ad esempio, delle piccole placche possono posizionarsi nella parte interna del vaso, limitando dunque lo scorrimento di acqua e sangue, oppure semplicemente la crescita del tessuto adiposo può esercitare una pressione eccessiva su questi condotti, ostruendoli.
 
Il massaggio tonificante agisce proprio su questo malfunzionamento meccanico. Grazie allo studio di movimenti adeguati e a tecniche sempre più avanzate che consentono di ridistribuire i liquidi nell’organismo, questo tipo di massaggi riesce a garantire nuovamente il funzionamento dei vasi sanguigni e linfatici, ristabilendo una perfetta microcircolazione.
 
Inizia insieme a noi un Percorso personalizzato
Telefona allo 011 19508685
oppure 391 3907163 (anche su WhatsApp)
Maggiori dettagli sul nostro centro e sui trattamenti su www.estessi.it
PH Roberto Cara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Call Now Button